Ecco alcune idee per delle escursioni partendo da Marina Santelena nelle isole più belle di Venezia.

L’isola della Giudecca

La Giudecca offre una vista stupenda su Venezia e sull’entrata del Canal Grande, come la vedevano i viaggiatori che arrivavano dal mare. Anche Michelangelo Buonarroti vi risiedette. Sull’isola della Giudecca si trova la Basilica del Redentore, opera di Andrea Palladio, costruita in seguito a un voto contro la peste. L’interno della chiesa è in stile classico.

L’isola di San Giorgio Maggiore

Iniziata nel 1565 da Palladio, la Basilica di San Giorgio Maggiore è molto bella, in stile classico rinascimentale, con la sua facciata bianca che fa da contrasto con gli edifici vicini costruiti con mattoni rossi. Il campanile della basilica offre una vista stupenda su Venezia. L’isola è la sede della Fondazione culturale Giorgio Cini.

Il Lido

L’isola del Lido ha una lunghezza di undici chilometri, ma non è mai più larga di un chilometro. A settembre vi si svolge la celebre Mostra Internazionale di Arte Cinematografica, anche conosciuta come Festival del Cinema di Venezia. Vi si trova anche una spiaggia molto apprezzata dove prendere il sole d’estate.

San Lazzaro degli Armeni

Sede di un antico lebbrosario o lazzaretto, l’isola di San Lazzaro fu data nel 1717 dalla Repubblica di Venezia a Mekhitar e ai suoi monaci armeni. Da allora è la casa madre dell’ordine religioso armeno Mekhitarista. L’isola fu nei secoli successivi un centro di cultura e di educazione, con una tipografia e una stupenda biblioteca dove sono tuttora conservati numerosi manoscritti antichi e opere rare. Lord Byron vi si fermò a studiare la lingua armena nel 1816.