Quasi duecento opere dell’artista inglese Damien Hirst sono esposte a Palazzo Grassi e a Punta della Dogana.

La mostra è curata da Elena Guena ed è stata voluta dal magnate francese François Pinault.

Il percorso di ideazione di questa mostra è iniziato in realtà una decina di anni fa, e l’artista inglese scelse Venezia già nel 2012 come sede della mostra.

Treasures from the Wreck of the Incredible, questo il titolo della mostra: Tesori dal naufragio dell’Incredibile, con riferimento al ritrovamento di una nave leggendaria, Apistos, il cui nome significa Incredibile, naufragata nell’Oceano Indiano quasi duemila anni fa.

È una mostra incredibile ed esagerata, dove l’artista gioca con i riferimenti culturali provenienti da culture diverse, in un modo sempre originale e provocatore.

La mostra di Damien Hirst a Venezia è aperta fino al 3 dicembre 2017.